domingo, 17 de julio de 2016

Crearon para...Veramón: Gino Boccasile



Gino Boccasile 
Nasce a Bari nel 1901. Si trasferisce a Milano verso il 1920 dove lavora come figurinista. Nel 1934 e nel 1935 espone al salone degli Indipendenti di Parigi, poi torna a Milano e si impone nel mondo della pubblicità. Esegue numerosi cartelloni negli anni Trenta per Borsalino (1933), per la IV Fiera di Milano (1934), per la Mostra Nazionale sport Milano, per la Crociera Spagna-Marocco (1935), per le Mutue Riunite di assicurazioni Milano (1936), per gli Impermeabili Pirelli (1938). 
Inventa due personaggi il vitellino "Locatelli" e la bambina "Paglieri" che sono entrati a far parte della storia della pubblicità. Il suo stile estremamente vario risente all’inizio della sua attività dello stile narrativo di Dudovich per passare ad un segno più determinato che influenzato dall’esperienza futurista e che bene si adatta alle sue immagini popolari. Sono famose le sue donne formose ed esuberanti che compariranno nel 1937-’38 sulla rivista di Zavattini in una sezione dedicata alla Signorina grandi Firme. Muore a Milano nel 1952. (Ver)

Farmacia en Madrid

Veramon was a combination of barbitone and amidopyrine 

Pastillero Veramón
Barbiturates were first used in medicine in the early 1900s and became popular in the 1960s and 1970s as treatment for anxiety, insomnia, or seizure disorders. 
With the popularity of barbiturates in the medical population, barbiturates as drugs of abuse evolved as well. Barbiturates were abused to reduce anxiety, decrease inhibitions, and treat unwanted effects of illicit drugs.
Publicar un comentario en la entrada